venerdì 24 aprile 2009

Satanâs Sátanas Śāṭān



Sapete perché la gente sempre più si rivolge al diavolo piuttosto che a Dio?
Mi sono posto questa domanda e beh quello che ne è uscito fuori è piuttosto ovvio,secondo me.
Il diavolo è facilmente accessibile, lo chiami si presenta di persona, nella maggior parte delle volte, diciamo che è molto serio nei suoi affari, fa tanto di regolare contratto firmato e certificato. Non ha bisogno di preghiere, nessun tributo, gli basta che tu faccia quello che vuoi, e se pecchi meglio ancora!
Di solito si dice che il diavolo sia tentatore e infingardo, e che sopratutto non mantiene le promesse che fa! Nulla di più sbagliato, al massimo è lui quello ad essere imbrogliato, ogni volta che qualcuno stipula un contratto con lui, dopo cerca sempre il modo per poterne uscire fuori, con qualche scappatoia. Lui ciò che promette fa niente di più niente di meno. Tenta ma siamo noi a cedere alle sue tentazioni, in fondo è il suo lavoro no? Non ci verrebbe mai in mente di dire ad un lupo che si comporta in modo ingiusto verso la pecora che ha mangiato, perché dovremmo? E' la sua natura no?
Al contrario Dio deve essere pregato, non si presenta mai di persona, al massimo ti manda un angelo. Anche il diavolo è un'angelo verissimo, ma voi volete mettere un'angelo qualsiasi è il diavolo? Il diavolo ha una sua azienda, un suo mondo, e milioni di persone al suo servizio. Diciamo che si è fatta una bella società, e poi sopratutto non mancano mai avvocati!
Una delle ultime cose che in questo momento che mi vengono in mente è una delle più semplici.
Io parto da questa teoria: si ha paura di ciò che non si conosce.
Semplicissimo e risaputa come cosa. Il diavolo lo conosciamo, sappiamo che forma ha, sappiamo come si comporta e cosa vuole. Di Dio invece non sappiamo molto, non sappiamo come nasce, perché è sempre esistito, non sappiamo che forma abbia, perché non dovrebbe avere forma e in fundis sappiamo che quelle poche volte che si è fatto sentire si è sempre arrabbiato come una bestia, prendete Adamo ed Eva, oppure Noè o anche tanti altri episodi.
Beh queste sono alcune delle tante cose, credo.

2 commenti:

Anonimo ha detto...

Particolare come post, molto particolare, molto divertente il fatto della "serietà" del diavolo potrsti chiamare il tuo post "Elogio al Diavolo", non posso essere totalmente d'accordo con quello che dici delle promesse fatte dal diavolo, pultroppo non tutti cercano solo delle scappatoie alle volte il diavolo stringe accordi in modo che certe clausole non siano doverosamente accettate...in modo da poter strangolare l'anima prima o dannare altri innocenti
Lavoro del Diavolo non è tanto tentare anime inclini al peccato ma trascinare all'inferno anime innocenti!
Ma il diavolo ha sempre avuto la sua carica di fascino, dopotutto è un tentatore, e cosa piace a un anima pia se non il male?

Salvatore Casella ha detto...

beh io non ho mai avuto l'onore di poter leggere un contratto del diavolo per poterne vedere clausole non doverosamente accettate( anche se non capisco cosa intendi con questo termine) in ogni caso io penso che un contratto è un contratto e chi firma si deve sentire in dovere di rispettarlo no?